Notizie

2ª Conferenza del Centro Missionario Laudato Si: un passo significativo nella promozione della pastorale ecologica e della cittadinanza nelle comunità di base della RDC

Pubblicato il 01 Novembre 2019

Contesto dell'attività
 
Con il patrocinio di Sua Eminenza il cardinale AMBONGO Fridolin, arcivescovo metropolita di Kinshasa, il Centro Missionario "Laudato Si", dopo la sua 1a conferenza dal tema "Insieme per la salvaguardia della nostra Casa Comune" nell'agosto 2018, dal 26 al 28 settembre 2019 ha organizzato la sua 2a Conferenza sul tema: "Pastorale e cittadini ecologici: la sfida dell'educazione all'ecologia integrale sostenuta dall'enciclica "LAUDATO SI'".


 


 
 
 
 
La presenza di numerosi attori statali e non statali, uomini e donne consacrati, missionari e cristiani della chiesa parrocchiale
St. Jean-Paul II hanno conferito a questa attività un carattere speciale nella ricerca di una migliore sinergia tra tutte le parti preoccupate per la salvaguardia della nostra casa comune.
 
Un anno dopo l'inizio delle attività del Centro, era importante fare eco al lavoro svolto e iniziare a consolidare le azioni in una nuova prospettiva.
 
Si trattava anche di consolidare la visione del Centro come risorsa per l'animazione, la formazione, la ricerca e l'implementazione di microprogetti in vista dell'emergere nella RDC di una pastorale ecologica nelle nostre parrocchie cattoliche e di una cittadinanza ecologica in tutti gli strati della popolazione.
 
In questo contesto, la Conferenza ha perseguito i seguenti obiettivi specifici:
 
- Fare il punto delle attività svolte dal Centro attraverso le lezioni apprese e le sfide affrontate.
- Presentare la visione del CMLS per l'emergere di una pastorale ecologica parrocchiale basata sull'esperienza pilota della parrocchia 
St. Jean-Paul II nell'arcidiocesi di Kinshasa.
- Condividere le strategie e le azioni del Centro per l'emergere della cittadinanza ecologica: all'interno del sistema educativo nella RDC attraverso istituti scolastici e universitari.
- Condividere e diffondere il Manuale di educazione ecologica integrale intitolato "Bambini, questa terra è nelle vostre mani".
- Sviluppare e consolidare la sinergia con le parti interessate alla protezione dell'ambiente e alla cittadinanza ecologica (società civile e istituzioni pubbliche).


 
 
Il lavoro riguardava cinque tematiche:

- Asse 1: revisione delle attività svolte dal Centro sin dal suo lancio: lezioni apprese e sfide affrontate
- Asse 2: visione del CMLS per l'emergere di una pastorale ecologica parrocchiale: ritorno riflessivo sull'esperienza pilota della parrocchia 
St. Jean-Paul II nell'arcidiocesi di Kinshasa
- Asse 3: strategie e azioni del Centro per l'emergere di una cittadinanza ecologica all'interno del sistema educativo nella RDC
- Asse 4: presentazione del Manuale di educazione ecologica integrale dal titolo "Bambini, questa terra è nelle vostre mani"
- Asse 5: sviluppo e consolidamento del partenariato con le parti interessate coinvolte nella salvaguardia dell'ambiente e della cittadinanza ecologica (società civile e istituzioni pubbliche).

 

Principali punti di attenzione sollevati dal confronto:
 
- La salvaguardia della casa comune è una responsabilità sociale condivisa ed è grazie allo sforzo di tutto ciò che possiamo affrontare tutte le disuguaglianze globali al fine di costruire una società più giusta e solidale per le generazioni future.
- Le attività condotte dal CMLS hanno permesso di testare un approccio pastorale ecologico e il suo consolidamento richiede un maggiore coinvolgimento degli agenti pastorali in sinergia con il Centro pastorale diocesano Lindonge. Inoltre, la strategia "nella scuola dei piccoli gesti" dovrebbe consentire di intraprendere azioni concrete per salvaguardare la casa comune partendo dalla particolare situazione del Comune di Limete dove è impiantato il CMLS.
- Il futuro del pianeta e dell'umanità dipende dall'educazione ambientale e dai sistemi di sviluppo sostenibile da attuare. L'Enciclica "Laudato Si'" offre una raccolta di contenuti per i sistemi di formazione e istruzione
- Educare all'ambiente e allo sviluppo sostenibile deve far parte delle politiche di istruzione e formazione pubblica in un contesto di mobilitazione di tutti gli attori sociali.
- L'esplorazione di nuovi paradigmi come "l'ecologia integrale", la "casa comune" sostenuta dall'Enciclica "Laudato Si'" garantisce una rete rilevante di attori coinvolti in questo approccio. Quindi, la consultazione e la collaborazione sono una leva essenziale per una casa comune più vivibile.

 

Raccomandazioni e prospettive
 
Alla luce delle presentazioni e del confronto, i partecipanti hanno formulato soluzioni per l'attuazione dell'emergere di una cittadinanza pastorale ed ecologica nella RDC. Questi includono:

 
  • Al Governo
- Sviluppare e introdurre programmi di educazione ambientale e sviluppo sostenibile nei programmi di formazione e istruzione;
- Fornire formazione per i formatori sulla questione della cittadinanza ecologica;
- Rafforzare l'educazione ecologica e la consapevolezza della popolazione.
 
  • Al Centro Missionario LAUDATO SI
- Inventariare le iniziative intraprese da altre organizzazioni locali o altri per una buona sinergia;
- Organizzare il giorno dell'albero ogni 5 dicembre dell'anno con la partecipazione delle autorità locali;
- Moltiplicare le sessioni di formazione per facilitatori sull'educazione ambientale e lo sviluppo sostenibile;
- Monitorare e sostenere l'integrazione dell'educazione ambientale nei curricula nazionali;
- Coinvolgere tutte le parti interessate nell'attuazione del suo piano d'azione 2020-2023;
- Mobilitare le risorse necessarie per facilitare o supportare i microprogetti di base.
 
  • Alle confessioni religiose e in particolare alle parrocchie dell'arcidiocesi di Kinshasa
Integrare le azioni del CMLS nei loro piani pastorali 2020-2023 con il coinvolgimento dei CEVB, delle Commissioni e dei Gruppi con il proprio carisma (caso della Parrocchia St. Jean-Paul II).
 
  • Alle organizzazioni della società civile
Organizzare una rete per la sinergia tra le parti interessate e la titolarità delle sfide dell'educazione ambientale per l'emergere di una cittadinanza ecologica.
 
  • Ai partecipanti
- Fare da portavoce (famiglia, al lavoro ...) garantendo un'ampia diffusione dei messaggi della Conferenza;
- Adeguare i risultati di questa seconda conferenza sviluppando comportamenti eco-cittadini.
 
 


Comitato Organizzatore
 
Patrocinio: vescovo Fridolin AMBONGO, arcivescovo metropolitano di Kinshasa
 
Coordinamento del colloquio:
Padre Joseph MUMBERE, Presidente del Consiglio di orientamento del Centro
Sig. Désiré NKOY ELELA, vicepresidente del Consiglio di orientamento del Centro
Padre Fernando ZOLLI, membro del Consiglio di orientamento e responsabile della cooperazione e della collaborazione del Centro
Padre ETUMBA, membro del Consiglio di orientamento e Parroco della Parrocchia Saint Jean Paul II
Sig.ra Odile NKOY MPUTU BOOTO, direttore esecutivo del centro
 
Team di supporto:
Padre Boniface GBAMA, vicedirettore del Centro
Fratello André MBALA, Tesoriere del Centro
Sig. Ignace KUTUKA, Segretario esecutivo del Centro
Miss Caroline NKOY IHOMI, Assistente tematica del Centro
Sig. Narcisse LADIABATA, Relatore / Parrocchia Saint Jean Paul II
Sig. Mathieu MABUDI, Membro effettivo


 
 

Condividi questo articolo